Secca dell’Ospedale

 

Si chiama così perché osservato da lontano, questo scoglio emergente assomiglia appunto ad una vela. In immersione ci troveremo davanti ad una serie di massi che formano tane ed anfratti. Qui non c’è molto pesce come in altri punti di questo itinerario, ma abbonda la microfauna, con nudibranchi e in particolare con diverse specie di gamberi. Non mancano neppure gli astici, che troveremo ad una profondità di 10, 12 metri.

Comments are closed.